Strategy
How to Jeopardize a Brand: the American Express Case
01/12/2010
0

Come spesso dico un Brand è forse la cosa più importante di una società, è quello che ne da credibilità e che ne identifica storia e valori. Il brand deve rispecchiarsi nelle compagnie con le quali ci si interfaccia e nel modo in cui ci si relaziona ai propri clienti ed a quelli potenziali. Quando si fà una campagna di Co-Marketing bisogna mettere sulla bilancia i valori dei brand e confrontarli, in modo da poter capire se l’alleanza è Win – Win, in modo che ogni compagnia possa accedere indirettamente al bacino di utenti dell’altra. Una società, con la credibilità che si è costruita nel tempo, presenta il partner ai suoi utenti, facendosi garante della sua validità e la comunanza di valori.

Ieri su Techcrunch mi sono imbattuto sulla notizia che American Express (AMEX) stà stipulando una partnership con Zynga, con lo scopo di far spendere i punti fedeltà all’interno di giochi come Farmville, garantendo ai propri clienti oggetti speciali come Mucche Viola od altri in via di definizione, però questo mi fa fare alcune considerazioni importanti:

Brand – American Express è una compagnia fondata nel 1850, è un pezzo d’America ed è stato uno degli elementi che contraddistingueva l’ “American Businessmen”, ossia quella categoria di imprenditori e di manager che appartenevano alla categoria “Self Made Man”. Questo spirito è stato per molto tempo il motore con il quale questa compagnia si è venduta e si è rappresentata. A mio avviso affiancare questo spirito manageriale e d’elite, con il target d’utenti servito da Zynga, non è molto attinente.

Nuovi Clienti – Zynga è diventata una compagnia estremamente remunerativa, la loro fonte di revenue è quella di vendere oggetti ed extra agli utenti, in modo che possano personalizzare la propria fattoria. Quando vengono comprati i crediti questi possono essere spesi e non riconvertiti in denaro, quindi tutto ciò che entra, resta. AMEX ha bisogno di nuovi clienti, clienti giovani che utlizzino il loro servizio per guadagnare punti fedeltà da usare per oggetti virtuali unici, e per tornaconto devono pagare gli interessi su quello speso nella vita reale.

Come si può enunciare dai punti precedenti, AMEX stà rinunciando ad alcuni punti sul proprio posizionamento del brand (e relativo prestigio), al fine di attrarre nuovi clienti, in modo da poter affrontare questa crisi. Cosa che a mio avviso avrebbero dovuto fare è creare una Fighter Brand dedicata al target di persone che Zynga rappresenta, dando la possibilità di attrarre clienti che considerano AMEX come una carta non adatta ai loro valori, creando offerte più invasive verso il target di riferimento,  e sopratutto non si rischierebbe di cannibalizzare i valori  di Business e di Eliete che AMEX rappresenta e si è costruita.

About author

Edoardo Piccolotto

Dad, husband, MBA graduate, I work as a Web Marketer on an Ecommerce Company, where I implement strategic decisions by using data and lean-organization methodologies.

Related items

/ You may check this items as well

How Hardware and Software are Shifting

Come spesso dico un Brand è forse la cosa più im...

Read more

Google Tag Manager

Come spesso dico un Brand è forse la cosa più im...

Read more

Should You Pin It or Fancy It?

Come spesso dico un Brand è forse la cosa più im...

Read more

There are 0 comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *