Email Design Lookbook 2012

Email Marketing means delivering pieces of art and custom information, to a specific segment of your customer base. This channel is probably one of the most difficult, that’s because you decide to push a piece of content that represent you and your company, to people that allow you on their privacy. Sending a DEM or…

Kindle and iPad Compared

Amazon is really one of the starter (and innovative) companies in the world and this Ad is a clear demonstration of this, in every single way. In the video above you can find all the values that Amazon wants to associate to its products, mixed together by a masterpiece technique. In detail: Comparison: not only the…

How to Share your Blog on Pinterest

Pinterest has been a typical internet overnight sensation, something that has been there for years and that gone viral between internet users. The design is really impressive, intuitive and most of all simple to use, the feeling is like having your own “Fancy” or “Piccsy“. Part of its success, comes from the fact that some…

Brand Mob, l’evoluzione commerciale delle Flash Mob

Come viene definito da Wikipedia, un Flash Mob è “un evento che si dissolve nel giro di poco tempo, di un gruppo di persone in uno spazio pubblico, con la finalità comune di mettere in pratica un’azione insolita”. Questa tipologia di azione collettiva, è nata qualche anno fa e nel tempo è diventata una vera e propria moda creando un vero e proprio movimento di persone, che si riuniscono insieme, per creare un qualcosa di unico.

Un flash mob in quanto tale, ha in comune alcune caratteristiche con il processo di creazione di un gruppo, che sono riassunti in questo video di Derek Sivers, dove un i partecipanti comprovano reciprocamente la validità dell’azione intrapresa (per quanto strana possa essere). Le principali caratteristiche di un Flash Mob riuscito (come quello del video sopra), possono essere elencate qui di seguito:

La musica comincia all’improvviso, creando un effetto di stupore e curiosità da parte dei passanti. Questi vengono attratti dalla musica e rallentano per soddisfare il loro bisogno di sapere cosa sta accadendo. Il risultato che si ottiene, è quello di aggregare un grande numero di persone in uno

Loyalty: Help your Users

Nel passato mi è capitato di vedere come molte aziende abbiano un contatto con il cliente solo durante la processo di acquisizione del cliente, per poi accantonarlo per seguire altre “acquisizioni”. Un cliente è vitale, non solo dal punto di vista economico, ma anche sociale e sopratutto etico.
Un cliente quando sceglie un prodotto o servizio, tende ad instaurare un rapporto di fiducia e di rispetto, che deve essere reciproco e rispettato. Quando una scelta viene fatta, l’utente è convinto che questa gli porti beneficio in termini di efficacia ed efficienza e che questa riesca a portargli il beneficio cercato. In quello stesso momento l’azienda  a sua volta diventa responsabile verso il cliente, promettendo di aiutarlo a raggiungere i propri obiettivi. Da quel momento in poi l’azienda cambia ruolo e da erogatore di servizio, diventa un erogatore di possibilità. Attraverso il prodotto/servizio venduto, il cliente ha la possibilità di realizzare i propri obiettivi, e se questo viene a mancare, gli obiettivi non vengono raggiunti.

Indipendentemente dal tipo di clientela e di industria con il quale si lavora, si possono creare delle campagne di marketing post-vendita (meno costose di quelle dedicate all’acquisizione), atte a creare fiducia, rinforzare il legame con il cliente ed anche raccogliere feedback importanti. Il “trucco” sta nel dare un valore aggiunto inaspettato ed utile al prodotto/servizio al cliente.

A Question that Brings Curiosity

La curiosità, come l’emozione e la passione, a mio avviso è uno dei segreti di una campagna Marketing di valore. Infatti è proprio la curiosità che genera quell’effetto di ricerca della verità, che ogni persona possiede nel proprio io. Una domanda non risposta rimane in testa, crea un bisogno consocitivo che deve essere risolto. Ovviamente…